Sito web ufficiale della Confesercenti Abruzzo  

imposta home page

 

preferiti

 

 
 

  L’ORGANIZZAZIONE

Chi siamo

Vertice

Aree e Dipartimenti

Associazioni di categoria

Impresa Donna

Giovani Imprenditori

Polo dei Servizi

  I SERVIZI DEL GRUPPO

Credito alle imprese (CONFIDI)

Credito alle imprese (COSVIG)

Formazione e ricerca

Servizi al turismo

Centri assistenza tecnica

Assistenza fiscale e Tributaria

Fondi pensione e ass. sanitaria

Patronato
Ingresso Area utenti

nome utente:

password:

  

  


  

 
HOME PAGE

NOTIZIE

 

  stampa la pagina
 
 

ABRUZZO. MORATORIA GDO E MEGALO2, CONFESERCENTI: “DUE VITTORIE, ORA PIU’ CORAGGIO SU ORARI E DOMENICHE”

Pescara, 22 dicembre – Due decisioni importanti in poche ore per il commercio abruzzese: lo stop a Megalò 2 ed un nuovo blocco alle nuove aperture di centri commerciali fino al 2021. «Sono vittorie sudate per il commercio indipendente - sottolinea Lido Legnini, direttore regionale di Confesercenti – che fanno intravedere segnali di speranza che non vogliamo far cadere: è necessario approfittare di questa positiva convergenza e aprire una fase di riforme profonde sul commercio in Abruzzo. Ringraziamo il presidente della commissione Attività produttive del Consiglio regionale Lorenzo Berardinetti per aver proposto la moratoria delle nuove aperture di grande distribuzione e i consiglieri per averla approvata. La politica si sta accorgendo che il commercio è stato sottoposto ad una pressione fuori controllo a causa di centri commerciali, outlet, ipermercati che hanno lasciato sul campo migliaia di piccole e medie imprese distributive. Ora chiediamo alle istituzioni di confermare queste volontà di riforma, e aprire una riflessione seria sugli orari e le aperture domenicali: come altre Regioni, l’Abruzzo può essere avanguardia nel ridare un senso alle festività chiudendo i negozi e gli ipermercati al di fuori di casi particolari. Noi ci crediamo e siamo pronti a riaprire la discussione dopo gli anni nei quali la liberalizzazione degli orari ha portato solo danni a piccoli e grandi negozi».
Poche ore prima del voto in commissione, il Comitato Valutazione impatto ambientale della Regione ha ribadito il giudizio già espresso il 27 marzo scorso, nel quale veniva sostanzialmente negata la proroga dell'accordo di programma e dichiarato decaduto il procedimento del precedente giudizio del 2012.
«I Comuni di Chieti e Cepagatti dovranno ora prenderne atto e revocare i titoli edilizi a suo tempo concessi – sostengono Franco Menna, presidente provinciale di Confesercenti Chieti, Raffaele Fava, presidente provinciale di Confesercenti Pescara, e Marina de Marco, presidente comunale di Confesercenti Chieti – e ci aspettiamo risposte repentine su questo fronte. Il risultato ottenuto è frutto anche del lavoro della Confesercenti, che continuerà a vigilare anche nella prossima tappa: il procedimento in corso ancora pendente al Tar, dove la stessa Confesercenti ed il Wwf si sono opposti».



 

 
           
 
  vai all'indice delle notizie

notizia pubblicata il 22/12/2017

 
     
 
   

 

Sala stampa
    



   

Condividi:
 
    Confesercenti Abruzzo – via Raiale 110 bis – 65128 Pescara . Tel 085 4322106; Fax 085 4315017    -    Partita IVA: 01021330683